Camerun, il governo annuncia nuova deforestazione

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il Ministero della Fauna e della Foresta del Camerun (Minfof) ha annunciato che, con il sostegno di Francia e Malesia, concederà all’azienda agroindustriale Greenfil Palm Planation 150mila ettari della foresta intatta di Ebo per convertirla a piantagioni d’olio di palma. Il progetto del Governo ha incontrato diverse opposizioni tra la popolazione e l’ONG Greenpeace, specializzata nella difesa dell’ambiente, ha avviato una petizione per impedirne l’attuazione.

Greenpeace ha sottolineato che l’alimentazione e le attività culturali di 40 comunità che vivono lungo la fascia costiera dipendono interamente dalla foresta. Ebo è una zona con una forte concentrazione di biodiversità e ospita una delle principali popolazioni di scimpanzé, di elefanti della foresta, di pappagalli grigi e altre specie in via d’estinzione secondo l’Unione internazionale per la conservazione della natura (UICN). Il Minfof ha ribadito che saranno implementate delle disposizioni particolari per proteggere alcuni habitat naturali della fauna selvaggia e che verrà sviluppato un piano regolatore per la foresta, in conformità alla legge del Camerun che prevede investimenti particolari per la preservazione della biodiversità.

Altre letture correlate:

X