Burkina Faso – La Francia consegna documenti sulla morte di Sankara

di Enrico Casale

Il presidente francese Emmanuel Macron ha promesso di mettere a disposizione degli inquirenti burkinabè i documenti d’archivio legati alla morte del presidente Thomas Sankara nel 1987. Circa un anno dopo la promessa dell’Eliseo, i magistrati di Ouaga hanno ricevuto alcuni faldoni con documenti d’archivio. I documenti sono stati inviati tramite il canale diplomatico alle autorità del Burkina Faso il 9 novembre.

Nell’ufficio del magistrato inquirente incaricato del caso Thomas Sankara è iniziato il lavoro di classificazione. Consiste nell’elencare tutti i documenti ricevuti, classificandoli per facilitare le operazioni di ricerca e consultazione. Questo noioso lavoro richiederà del tempo, dice una fonte burkinabè.

Questi sono documenti declassificati e, in particolare, relazioni e audizioni di persone nel quadro della rogatoria internazionale. Una seconda serie di documenti dovrebbe seguire nelle prossime settimane. In una lettera, il giudice istruttore ha già invitato gli avvocati delle varie parti a consultarli.

«Ci sono alcune cose interessanti», dice una fonte giudiziaria. Uno degli avvocati della famiglia Sankara ha accolto con favore il rispetto degli impegni presi dal presidente francese Emmanuel Macron durante la sua visita a Ouagadougou. Dice che è un significativo passo avanti nella ricerca della verità sull’assassinio del presidente Thomas Sankara.

Altre letture correlate:

X