Sud Sudan – Il vescovo di Juba accusa il governo di responsabilità nella guerra

di Matteo Merletto
sud sudan

“Il governo è il promotore della guerra, e la popolazione ne soffre le conseguenze ” denuncia Mons. Santo Loku Pio Doggale, Vescovo ausiliare di Juba, in un’intervista al National Catholic Reporter. “I civili sono brutalmente maltrattati e coloro che sono vittime della violenza non possono fare ricorso alla giustizia. È un grosso disastro” ha aggiunto.
La guerra civile scoppiata nel dicembre 2013 tra il Presidente Salva Kiir e l’ex Vice Presidente Riek Machar ha provocato migliaia di vittime e lo sfollamento di quasi 2 milioni e mezzo di persone. Il conflitto ha assunto una dimensione etnica, dato che i due contendenti hanno fatto appello ai loro rispettivi gruppi etnici di provenienza: Dinka per Kiir e Nuer per Machar.
“Il sangue della tribù è più denso dell’acqua del Battesimo” ammette Mons. Doggale. “Il nostro governo è cattolico. Leggono la Bibbia. Vanno a Messa. Ma quanto mettono in pratica gli insegnamenti evangelici?” chiede il Vescovo.
(24/08/2017 Fonte: Fides)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X