Somalia: il governo vieta raduni, ma l’opposizione annuncia proteste

di Valentina Milani
Somalia's newly elected President Mohamed Abdullahi Farmajo flanked by outgoing president Hassan Sheikh Mohamud addresses lawmakers after winning the vote at the airport in Somalia's capital Mogadishu
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il governo somalo ha invitato i dipendenti governativi a lavorare da casa e ha sospeso i raduni pubblici, invitando le persone a indossare mascherine e mantenere la distanza sociale per contenere l’aumento dei casi di covid-19 nel Paese che, ad ora, conta 5.373 casi confermati e 163 decessi da inizio pandemia. Lo riferiscono i media locali, tra i quali Radio Shabelle che fa notare che il provvedimento arriva dopo che l’opposizione ha annunciato per venerdì, nella capitale, una manifestazione contro il presidente somalo Mohamed Abdullahi Farmajo.

Il Paese è precipitato in una situazione di stallo dopo il rinvio delle elezioni legislative e presidenziali, a causa dei profondi disaccordi tra il governo, l’opposizione e i leader degli Stati federali. In una dichiarazione rilasciata qualche giorno fa ai media locali, Sharif Sheikh Ahmed, il settimo presidente della Repubblica federale di Somalia, ha detto che l’opposizione marcerà per le strade di Mogadiscio, aggiungendo che sarà la prima tra le tante proteste che saranno organizzate. Rivolgendosi ai media, Ahmed ha detto che Farmajo è in carica “illegalmente”, perché il suo mandato è terminato l’8 febbraio.

Condividi

Altre letture correlate: