Somalia, chiusa radio in lingua chimiini

di Stefania Ragusa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Le autorità della Somalia hanno chiuso Radio Barawa. Osman Awies, il direttore dell’emittente che trasmette in lingua chimiini, è stato arrestato. Questa è la seconda volta che la stazione viene chiusa. All’inizio di quest’anno le autorità avevano fortemente criticato la trasmissione in chimiini, un dialetto swahili parlato dal popolo somalo barawa.

Il proprietario della stazione radio Fuad Shoble al Makhzumi è fuggito da Barawa. La città costiera di Barawe ospita vari gruppi come le comunità di Brava e Tunni, le lingue sono parlate, insieme al somalo standard, includono chimwini e tunni che si sono intrecciati nel corso dei secoli. Il loro vocabolario è fortemente influenzato da somalo, swahili, portoghese e arabo.

Condividi

Altre letture correlate: