Ruanda | Mistero sull’arresto di Rusesabagina

di Enrico Casale
Rusesabagina
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Grava una cortina di mistero sull’arresto, avvenuto lunedì, di Paul Rusesabagina, le cui azioni eroiche durante il genocidio del 1994 contro i tutsi hanno ispirato il film hollywoodiano «Hotel Rwanda». Rusesabagina vive in Belgio e, nonostante in passato avesse supportato il presidente Pul Kagame, ora è il leader di un gruppo di opposizione. Le autorità lo accusano ufficialmente di finanziare attività terroristiche in Ruanda, ma non hanno aggiunto nessun altro dettaglio.

«Ai fini della giustizia e delle indagini, non forniremo alcun dettaglio per ora», ha detto al sito The EastAfrican Thierry Murangira, il portavoce ad interim del Rwanda Investigative Bureau (Rib), quando gli è stato chiesto quando o dove è stato arrestato.

Il suo arresto arriva appena un anno dopo che le operazioni militari delle forze congolesi hanno fortemente indebolito i ribelli ruandesi che da anni hanno le proprie basi nella Rd Congo orientale. Murangira ha detto ai giornalisti a Kigali che Rusesabagina, che vive in Belgio, era stato arrestato «grazie alla cooperazione internazionale» ed era sotto la custodia del Rib.

Condividi

Altre letture correlate:

X