Peter nella neve, di Ezra Jack Keats

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Nel 1940, all’inizio della sua carriera, Ezra Jack Keats ritaglia dal magazine Life alcune foto di un bambino nero e le attacca alla parete del suo studio. Gli piacerebbe molto che qualcuno gli commissionasse un albo da illustrare con protagonista un piccolo afroamericano. Ma questo non accade. Così, ventidue anni dopo, Keats decide di scrivere il libro per conto suo.

È questa la genesi di un classico che ha conquistato il pubblico, fatto vincere all’autore la prestigiosa Caldecott Medal e che adesso è stato pubblicato anche in Italia. Peter è il protagonista, ma al fatto che sia nero Keats non sembra dare alcun rilievo. È questa normalità ad averne fatto un testo per molti versi rivoluzionario.

 

Altre letture correlate:

X