NoWalls, l’integrazione passa anche per il football

di Stefania Ragusa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Ha poco più di un anno ufficiale di vita la NoWalls Internazionale FC, che a Milano ha riunito giocatori di 14 nazionalità diverse sotto il segno della collaborazione, dello sport e della mixité. Il gruppo è composto da ragazzi italiani e migranti, l’allenatore è italiano, il general manager è un rifugiato camerunese. Uniti si vince sempre è il motto della squadra. Ma se l’entusiasmo finora è stato sufficiente per partire, per andare avanti è necessario disporre di una piccola base economica. Per pagare l’affitto dei campi, i trasporti, il materiale sportivo, le visite mediche per i giocatori servono almeno 15mila euro. Ed è questa la somma che NoWalls spera di raggiungere attraverso una campagna di crowdfunding appena lanciata e che noi rilanciamo con grande piacere. Info più dettagliate al link https://www.gofundme.com/take-the-field-for-nowalls

Altre letture correlate:

X