Nigeria | Scontri etnici nell’est del Paese

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Almeno dieci persone hanno perso la vita, nello Stato di Taraba, est della Nigeria, a seguito di un attacco condotto da soggetti armati. Lo ha confermato oggi il direttore responsabile del consiglio locale di Wukari, Daniel Adi, sostenendo che uomini appartenenti alle milizie di etnia tiv hanno condotto un’imboscata contro otto pastori di etnia fulani lungo la strada Wukari-Rafinkada. Adi ha annunciato che due uccisioni simili sono state confermate martedì mattina nell’area di Byepyi.

Il presidente dell’Associazione sociale e culturale tiv, Goodman Dahida, ha respinto le accuse mosse da Adi, sostenendo che non ci fossero tiv sulla strada Wukari-Rafinkada al momento dell’incidente e aggiungendo che le milizie di etnia jukun hanno distrutto tutti i villaggi tiv della zona. Dahida si è rivolto alle agenzie di sicurezza per far aprire un’indagine sulle recenti uccisioni, chiedendo ai fulani e allo Stato di non intraprendere iniziative prima che escano i risultati delle indagini. Nonostante i colloqui di pace per porre termine alla crisi, milizie jukun e tiv stanno portando avanti un conflitto interetnico dal primo aprile 2019 che ha provocato la morte di molte persone e distrutto diverse proprietà causando danni ingenti.

Altre letture correlate:

X