Marocco | Da una startup il termometro tecnologico

di Enrico Casale
Nextronic
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un termometro a infrarossi di produzione interamente marocchina. A progettarlo e a produrlo è stata la Nextronic, startup di Casablanca. Gli ingegneri della piccola società hanno presentato la loro invenzione sabato 27 giugno a Moulay Hafid Elalamy, ministro dell’Industria del Marocco.

Dallo scoppio della pandemia di coronavirus, il Marocco ha importato i termometri a infrarossi. La nuova invenzione consentirebbe alle istituzioni pubbliche e alle società private marocchine di monitorare la temperatura del personale utilizzando apparecchiature prodotte localmente.

Il ministero dell’Industria si è detto orgoglioso per il prodotto e ha offerto la disponibilità del suo dipartimento a sostenere il progetto. «Questi piccoli strumenti hanno una grande utilità estrema – ha detto Elalamy -. Come governo speriamo che il progetto non si fermi perché i marocchini devono partecipare al processo di innovazione tecnologica. Come ministero daremo il massimo supporto ai prodotti marocchini, purché siano di alta qualità».

Altre letture correlate:

X