La più bella del Senegal

di Matteo Merletto
La più bella del Senegal
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Miss Senegal adesso parla anche un po’ italiano. L’associazione Africa Fashion Gate, che fa base a Ischia e promuove designer e modelle africane fuori dal continente, da due anni è partner del concorso. Non solo: premia la vincitrice facendola entrare per (almeno) un anno nella “scuderia” dei Cygnes Noirs, la sua agenzia di modelle. L’appuntamento nel 2017 si ì tenuto il 18 novembre ed è stato trasmesso in diretta da Télévision Futurs Médias, la tivù privata di Youssou N’Dour.

A presiedere il comitato organizzatore, Aminata Badiane, ex modella che ha sfilato per brand come Dolce & Gabbana, Valentino, Diesel. Badiane si sta impegnando per dare spessore all’industria della moda in Senegal e sostenere le donne che scelgono di cimentarsi in questo settore, contrastando il luogo comune delle bellezza senza cervello e senza autodeterminazione.

L’anno scorso si è molto parlato della sua decisione di ammettere al concorso anche una ragazza sposata. E lei, spiegandola, ha fatto riferimento alla sua esperienza personale: «Il matrimonio non mi ha mai impedito di sfilare». Africa Fashion Gate si batte per contrastare il razzismo che si riscontra anche nel mondo della moda e punta a far nascere un’Accademia della Moda e del Design a Dakar.

Sito web: www.africanfashiongate.org

(Stefania Ragusa)

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X