Khartoum in festa per l’accordo tra militari e civili

di Marco Simoncelli
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Le immagini delle dei cittadini di Khartoum che nella notte di venerdì sono scesi in strada gioendo in folli celebrazioni dopo aver appreso la notizia che i leader militari Consiglio militare di transizione (TMC) hanno raggiunto un accordo con l’opposizione per cogestire il potere fino a nuove elezioni legislative e presidenziali.

Una folla di migliaia di cittadini ha applaudito, danzato e cantato per diverse ore anche nelle altre principali città sudanesi.

L’accordo raggiunto tra le forze di opposizione per la libertà e il cambiamento (FFC) e il TMC richiede la creazione di un Consiglio sovrano, controllato a rotazione dal consiglio militare e dai civili per un periodo di almeno tre anni. Il Consiglio sovrano, principale oggetto del contendere fra le parti, sarà composto da un totale di 11 membri, di cui cinque per parte e uno indipendente. L’accordo stabilisce anche la formazione di un governo tecnocratico indipendente.

Militari e civili si sono inoltre impegnati a formare un governo indipendente di tecnici e a indagare sulle violenze delle ultime settimane. Ad annunciarlo è stata l’Unione Africana che ha mediato tra le parti.

Il Sudan sta vivendo una situazione di instabilità politica da quando i militari, a seguito di continue proteste della popolazione, hanno deposto il presidente Omar al-Bashir in aprile. Le manifestazioni sono però proseguite anche dopo che al-Bashir ha lasciato la scena politica. Il mese scorso, i rappresentanti dell’opposizione e i militari avevano quasi raggiunto un’intesa sulla gestione di questa delicata fase politica in Sudan. I negoziati sono stati però interrotti quando l’intervento delle forze dell’ordine ha duramente represso una manifestazione dell’opposizione il 3 giugno.

Altre letture correlate:

X