Kenya: orgoglio ritrovato

di Valentina Milani

Foto di Filippo Romano / Luz

Una delle giocatrici delle Vivigals posano a Mathare, il secondo più popoloso slum di Nairobi. La palla ovale e le uniformi sono simboli di riscatto e di orgoglio ritrovato.

La squadra è stata messa in piedi da Stephen Wakaya, ex giocatore della nazionale keniana di rugby. Diverse giocatrici hanno alle spalle storie complicate.

Per leggere l’intero reportage, scarica l’ultimo numero di Africa: www.africarivista.it

Altre letture correlate:

X