Il Kenya comincia a esportare petrolio

di Redazione InfoAfrica
petrolio-e-trivelle

Nel corso di una cerimonia ufficiale a cui ha preso parte anche il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, il Kenya ha effettuato nei giorni scorsi la sua prima spedizione di un carico di petrolio sul mercato internazionale.

Lo riferisce la stampa locale, precisando che il presidente ha evidenziato che con la prima spedizione di 200.000 barili (partiti dal porto di Mombasa con destinazione la Gran Bretagna) il Kenya è “il primo paese dell’Africa orientale a diventare una nazione esportatrice di petrolio, unendosi alla lega dei paesi esportatori di greggio”.

In base a quel che è stato reso noto, la spedizione di 200.000 barili di greggio a basso contenuto di zolfo dai giacimenti petroliferi nella contea di Turkana, nel nord-ovest del Kenya, destinata alla Gran Bretagna, vale 1,2 miliardi di scellini (12 milioni di dollari USA), un prezzo molto più alto di quanto inizialmente previsto.

Queste prime esportazioni mirano a misurare l’accoglienza dei mercati internazionali del petrolio a basso contenuto di zolfo del Kenya prima della produzione commerciale vera e propria che si stima possa iniziare nella seconda metà del 2023.

“Garantiremo che le risorse naturali del Kenya siano utilizzate in modo tale da produrre oggi i massimi dividendi, ma senza compromettere gli interessi delle generazioni future”, ha detto ancora il presidente.

La società britannica Tullow Oil, che ha esplorazioni e giacimenti petroliferi a Turkana, ha dichiarato a luglio che la produzione nella fase pilota (chiamata EOPS, Early Oil Pilot Scheme) dei giacimenti è stata aumentata da 600 barili di petrolio al giorno (bopd) a 2000 bopd e, ad oggi, sono stati consegnati oltre 200.000 barili di petrolio al porto di Mombasa.

Nel 2012, Tullow ha scoperto depositi di petrolio commerciale nella nazione dell’Africa orientale che attualmente sono stimati in 750 milioni di barili.
L’EOPS è stato intrapreso dai partner della joint venture in Kenya, composti da Tullow Oil, Africa Oil e Total Oil e dal governo keniota che possiede i Block 10BB e 13T nel nord-ovest del Kenya.

[Redazione InfoAfrica]

Altre letture correlate:

X