Gli studenti algerini: «Vogliamo una vera democrazia»

di Enrico Casale

Migliaia di studenti si sono radunati nel centro di Algeri martedì per protestare contro la leadership ad interim del Paese. Hanno marciato davanti al parlamento algerino e alla corte di Sidi M’hamed con bandiere e stendardi e scandendo slogan antigovernativi.

«Oggi gli studenti stanno cercando di dimostrare che vogliono cambiamenti autentici – ha detto Karim, uno degli studenti -. Non vogliamo allontanarci dagli obiettivi della rivoluzione: una magistratura indipendente, il ritorno a un governo legittimo e la protezione delle libertà individuali e collettive».

Decine di migliaia di persone si radunano nella capitale da oltre 12 settimane. I dimostranti chiedono le dimissioni di funzionari della cerchia dell’ex leader Abdelaziz Bouteflika. Le proteste sono iniziate a febbraio, quando l’82enne avrebbe voluto ricandidarsi per un quinto mandato presidenziale.

Dopo che Bouteflika è stato costretto a dimettersi il 2 aprile, il parlamento ha nominato Abdelkader Bensalah, presidente ad interim.

Altre letture correlate:

X