Etiopia – L’economia rallenta, ma la disoccupazione diminuisce

di Enrico Casale
agricoltura in etiopia
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Nonostante la forte crescita economica, la disoccupazione rimane rilevante in Africa. «Dopo aver osservato la situazione in 51 Paesi – osservano gli analisti della Fondazione Mo Ibrahim -, la disoccupazione rimane a un livello elevato. Anche nei Paesi che hanno tassi in crescita, il tasso di disoccupazione giovanile non diminuisce». Di fronte a questo triste scenario, il rapporto evidenzia tuttavia un’eccezione: l’Etiopia. Nonostante un tasso di crescita sia sceso dal 10,2% al 6,5% dal 2015 al 2016, la nazione dell’Africa orientale è riuscita a stabilizzare la disoccupazione. L’Etiopia ha registrato, infatti, nel 2016, un tasso complessivo del 5,7%, mentre quella dei giovani si è attestato all’8,1%. Un tasso che contrasta con quelli di Paesi come l’Egitto o la Tunisia, dove la disoccupazione giovanile di attesta al 60%.

Con quasi 92 milioni di abitanti, l’Etiopia ha rafforzato la propria rete agricola. Oggi l’agricoltura impiega l’80% della forza lavoro e rappresenta circa il 40% del Pil. Riconoscendo l’importanza del settore primario per la sua economia, l’Etiopia destina gran parte del suo bilancio agli investimenti nel comparto.

Anche l’industria ha però registrato una forte crescita (circa il 20%) e, probabilmente, crescerà ancora grazie al progetto di costruzione di parchi agro-industriali e esenti dai tributi per gli investitori stranieri.
(02/05/2017 Fonte: AfricaNews)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X