Egitto, represse manifestazioni contro al-Sisi

di Enrico Casale
piazza-tahrir-al-Cairo

Le proteste contro il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi sono state duramente represse dalle forze dell’ordine. La polizia ha usato i gas lacrimogeni per disperdere centinaia di persone che si erano radunate in piazza Tahrir, al Cairo, per protestare contro il governo. Lo scrivono Al Jazeera e la Bbc secondo cui diversi manifestanti sono stati arrestati.

Piazza Tahrir è il simbolo della Primavera araba egiziana: qui nel 2011 si radunarono milioni di persone per destituire l’allora presidente Hosni Mubarak. I manifestanti hanno raccolto l’appello lanciato in questi giorni sui social media da un imprenditore egiziano, Mohamed Ali, in esilio in Europa, che ha accusato lo stesso presidente e diversi generali di corruzione.

Secondo quanto riferiscono testimoni all’Ansa, le forze di sicurezza hanno bloccato tutte le vie di accesso alla piazza. Alcuni giovani manifestanti riusciti a spezzare il cordone di sicurezza intorno alla piazza hanno dichiarato che alcuni di loro sono stati arrestati.

Altre letture correlate:

X