Egitto – Inchiesta Regeni, si temono i depistaggi

di Enrico Casale
giulio regeni
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’unica certezza è che Giulio Regeni è stato sequestrato, torturato e ucciso dopo essere sparito la sera del 25 gennaio, quinto anniversario della Primavera araba di piazza Tahrir. Motivo e autori restano un mistero. Sospettato di essere una spia? Vittima di una faida tra servizi segreti? La sua formazione e le relazioni anglo-americane, la frequentazione degli oppositori al regime di Al Sisi per la sua ricerca sul mondo sindacale autonomo sono al centro dell’inchiesta. Il pool investigativo italiano in trasferta al Cairo, su mandato del pm della procura di Roma Sergio Colaiocco, ipotizza il coinvolgimento di apparati egiziani. La scarsa collaborazione degli inquirenti egiziani non facilita le indagini. C’è dietro la mano dei servizi segreti egiziani?
(15/02/2016 Fonte: La Stampa)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X