Due incidenti funestano la campagna elettorale mozambicana

di Enrico Casale
elezioni in mozambico
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Un altro incidente ha funestato la campagna elettorale in Mozambico. Almeno quattro persone sono morte e 56 sono rimaste ferite quando un camion aperto si è rovesciato nella città di Songo, situata nel Mozambico nord-occidentale. Il camion stava trasportando a casa i sostenitori del partito al potere Frelimo dopo una manifestazione elettorale, nella città che si trova sopra la diga di Cahora Bassa sul fiume Zambesi, che prevedeva un comizio del presidente Filipe Nyusi.

Secondo le prime ricostruzioni, il camion è sbandato ed è finito fuori strada in una curva. I passeggeri sono precipitati in una scarpata. Fernando Bemane, funzionario del Frelimo,  ha detto ai giornalisti che 15 feriti sono in gravi condizioni e sono stati trasferiti all’ospedale provinciale di Tete. Gli altri sono in cura negli ospedali locali. Alcuni feriti sono stati tratti in soccorso da una squadra di vigili del fuoco dell’Hcb, la compagnia che gestisce la diga di Cahora Bassa.

Questo è il secondo incidente mortale nei raduni elettorali in meno di due settimane. In entrambi sono rimasti coinvolti militanti del Frelimo, il partito di governo. L’11 settembre, una fuga precipitosa da uno stadio di calcio ha causato la morte di 10 persone e il ferimento di altre 85 che avevano partecipato alla manifestazione del presidente Nyusi a Nampula, nel Nord.

Il Paese è nel pieno della campagna elettorale. Il voto si terrà il 15 ottobre. In lizza ci sono 26 partiti, ma si ritiene che i candidati con maggiori opportunità di essere eletti siano l’attuale presidente della Repubblica e leader del Frelimo, Filipe Nyusi, il leader della Resistenza nazionale mozambicana (Renamo), Ossufo Momade (queste saranno le prime elezioni dall’indipendenza senza lo storico leader dell’opposizione Afonso Dhlakama), e il leader del Movimento democratico del Mozambico (Mdm), Daviz Simango.

La campagna elettorale è particolarmente difficile. I candidati si stanno spostando attraverso gli 11 collegi elettorali del vasto territorio nazionale, oltre che nei principali centri all’estero dove vive la diaspora. Queste elezioni sono importanti anche perché, per la prima volta,  i governatori di 10 province del Paese saranno eletti e non più nominati.

Questa campagna così frenetica ha messo in evidenza la carenze delle strutture e delle infrastrutture mozambicane responsabili degli incidenti.

Altre letture correlate:

X