Costa d’Avorio, alla scoperta del litorale

di Valentina Milani
costa d'avorio spiagge

Il litorale ivoriano si contraddistingue per la sua imponente vegetazione che circonda spiagge di sabbia fine e baie paradisiache alle quali si alternano scogli e rocce.

I tratti di costa più famosi sono quelli di Abidjan, capitale economica della Costa d’Avorio, e di Grand-Bassam, città che un tempo fu la capitale amministrativa delle colonie francesi nell’Africa occidentale. Sono entrambe spiagge sabbiose di colore molto chiaro animate da bar e ristoranti e punteggiate da alte palme. Grand-Bassam è una destinazione inevitabile per i turisti che visitano la Costa d’Avorio. Si trova a 40 chilometri a sud di Abidjan e ogni week-end registra l’arrivo di molti visitatori e di tanti abitanti di Abidjan che desiderano fuggire dal caos della megalopoli per trascorrere qualche ora praticando sport acquatici e pesca, oltre che, naturalmente, gustando ottimo pesce.

Oltre a queste due note destinazioni, in Costa d’Avorio i paradisi sul mare sono davvero tanti, come ricorda l’ufficio del turismo ivoriano www.turismoincostadavorio.it

La spiaggia di San Pedro: è conosciuta per la pesca sportiva, oltre che per la sua bellezza. Il nuoto non è molto praticato, a causa delle rocce che conferiscono tuttavia al posto una bellezza molto particolare.

La Baia di Monogaga: situata tra Sassandra e San Pedro, è un sito balneare con una spiaggia ricca di palme da cocco e sabbia molto fine, e si presenta come una vera e propria piscina naturale. È adatta sia per gli sport acquatici che per la pesca sportiva.

Le spiagge di Assouindé: villaggio situato a sud, a 80 chilometri da Abidjan, Assouindé  è una destinazione privilegiata per la bellezza delle sue spiagge che, chiamate le Hawaii ivoriane, sono famose per la loro sabbia fine ricoperta di palme da cocco, il mare limpido e calmo, dove sono possibili passeggiate a piedi o in piroga.

Le spiagge di Sassandra competono tra loro per la bellezza: da una parte si scopre una magnifica baia, perfetta per fare il bagno, dall’altra il visitatore rimane affascinato dalle rocce, che rendono primitiva una parte di questa baia.

Spiaggia di Niega: si trova nei dintorni di Sassandra. La disposizione delle rocce ha creato una piscina naturale accanto alla quale si trova un pittoresco villaggio di pescatori, da cui è possibile partire per visitare la laguna in piroga.

Spiaggia di Dagbégo: situata non lontano da Sassandra, dopo Fresco, la piccola località di Dagbégo possiede una delle spiagge che sono il fiore all’occhiello del turismo ivoriano grazie alla straordinaria successione di rocce e banchi di sabbia.

Spiaggia di Grand-Lahou: situata tra la laguna Ebrié e l’estuario del fiume Bandama, Grand-Lahou possiede una bella spiaggia ombreggiata da palme da cocco. Si tratta di una destinazione molto popolare tra i turisti ivoriani e stranieri appassionati di pesca in mare e in laguna, e anche tra gli amanti di ecoturismo.

Spiaggia di Tabou: ultima cittadina del litorale ivoriano dopo San Pedro, offre una spiaggia sensazionale grazie all’estuario del fiume Cavally, frontiera naturale tra la Costa d’Avorio e la Liberia.

 

 

 

Altre letture correlate:

X