Campeggio sì. Ma di lusso

di Valentina Milani
CAMPEGGIO

Addormentarsi in mezzo alla savana, sopra un morbido materasso anziché su uno scomodo materassino isolante: il glamping (termine inglese nato dalla fusione tra glamour e camping) è un modo nuovo di intendere il campeggio. Si gode della libertà e del silenzio che solo un campo tendato può offrire, senza rinunciare alle comodità di un hotel a cinque stelle. Avventura green sì, ma nel segno del lusso. Perché un viaggio ecosostenibile non deve necessariamente comportare sacrifici e privazioni.

In Africa, nei luoghi più isolati e selvaggi, ci sono strutture d’accoglienza che, nella loro semplicità, offrono servizi al top per una clientela che ama la natura ma anche lo stile. Prezzi a partire da 50 euro a notte per una tenda al Sieku Glamping, in Kenya, affacciata sul superbo panorama di Laikipia: una sistemazione accogliente arredata con letti king-size, mobili fatti a mano e tappeti orientali. siekuglamping.com

In Sudafrica, nella provincia del Capo Occidentale, la tenuta Teniqua Treetops offre (per 85 euro a notte) la magia di otto case in legno costruite sugli alberi, in mezzo alle fronde e agli uccelli della foresta: una destinazione romantica per la luna di miele o una divertente vacanza in famiglia. teniquatreetops.co.za Chi ama il deserto può dormire sotto le stelle di Merzouga, in Marocco (100 euro) presso il Saharian Luxury Camp, sperimentando il massimo comfort tra le dune. sahariancamp.com

Il sito glamping.com presenta centinaia di altre opportunità, dalle tende rustiche ai più pretenziosi (e cari) eco-lodge di charme.

(Marco Trovato)

Altre letture correlate:

X