Boku boku: lo spezzatino di Zanzibar

di Matteo Merletto

Si chiama boku boku, è una specialità della cucina swahili: l’ideale per dare un tocco esotico alle vostre cene natalizie e lasciare gli ospiti a bocca aperta. Si tratta di una sorta di spezzatino cotto due volte: prima nell’acqua con le spezie (cumino, peperoncino e zenzero) e una seconda volta in un intingolo mescolato con il frumento integrale. Una delizia.

Piatto: unico
Tempo: 1 ora
Difficoltà: media
Porzioni: 4 persone

Ingredienti
• 1 kg di polpa di manzo • 2 pomodori • 2 tazze di farina di frumento integrale • 3 tazze d’acqua • zenzero fresco q.b. • 2 peperoncini piccanti • 2 cipolle • cumino in polvere q.b. • pepe q.b. • sale q.b.

Procedimento
– Versate in un tegame 1 tazza di frumento con 3 tazze d’acqua e un pizzico di sale. Portate a ebollizione, quindi abbassate la fiamma e cuocete per circa mezz’ora finché il composto non risulti soffice, aggiungendo acqua qualora sia necessario.
– Tagliate la carne a piccoli pezzi. Riducete a dadini il pomodoro e tagliate a pezzi lo zenzero.
– In una pentola unite la carne, il pomodoro, una cipolla affettata finemente, lo zenzero, un cucchiaino di cumino in polvere e i peperoncini rossi interi. Coprite con l’acqua, salate e pepate a piacere. Cuocete per venti minuti fino ad ottenere la carne tenera. Frullate il restante frumento fino ad ottenere una farina fine, quindi unite a quella cotta. Mescolate bene. Unite la carne con il fondo di cottura, mescolate e cuocete ancora una decina di minuti finché non si rapprenda leggermente il fondo di cottura.
– Servite caldo, eventualmente accompagnando con cipolle fritte.

(Irene Fornasiero)

Altre letture correlate:

X