30/12/13 – Africa – Italia-Africa: Bonino, riaccendere riflettori sul Continente

di AFRICA
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

 

L’Italia punta a “riaccendere i riflettori sull’Africa”, senza nascondersi “le ombre che esistono”, ma guardando “anche le luci che pure ci sono” nel Continente, sulle quali il ‘Sistema Paese’ “deve investire”.

Con queste parole il ministro degli Esteri, Emma Bonino, ha presentato alla Farnesina l’Iniziativa Italia-Africa, che vuole essere un momento di interlocuzione politica a tutto campo con i Paesi del Continente, “un processo di partenariato in settori individuati insieme”, ha sottolineato il titolare della Farnesina, tenendo conto in primis delle “priorita’ indicate” dai partner africani. L’Italia intende presentarsi come Sistema Paese, con un’iniziativa interministeriale che coinvolga anche Ong, societa’ civile, istituti di ricerca, universita’ e imprese in diversi ambiti, in particolare “agricoltura, infrastrutture, cultura ed energia e ambiente”, insieme al tema della “governance” con i diritti umani. Senza dimenticare le crisi in atto, dalla Somalia al Sud Sudan, dal Mali fino ai piu’ recenti scontri a Kinshasa, i dati che arrivano dall’Africa indicano infatti un Continente di opportunita’: secondo stime del Fondo monetario internazionale, ben 7 delle 10 economie che registreranno i piu’ elevati tassi di crescita nel 2011-2015 sono di Paesi sub-sahariani (Etiopia, Mozambico, Tanzania, Repubblica Democratica del Congo, Ghana, Zambia e Nigeria). Nel Continente vivono 1,68 miliardi di persone, con un tasso di crescita medio del 2,3% annuo, il 40,8% della popolazione ha un’eta’ inferiore ai 14 anni, mentre la popolazione femminile media e’ del 50%. Come gia’ fatto con l’America Latina, l’intento e’ di arrivare a una conferenza Italia-Africa nel 2015, un’occasione per fare il punto della situazione e presentare i risultati realizzati in ciascun ambito. “Conto molto sull’appoggio parlamentare”, molto importante per “rafforzare i rapporti” e il “dialogo interistituzionale”, ha aggiunto la Bonino, che a gennaio si rechera’ nel Continente con missioni in Ghana, Senegal e Sierra Leone, mentre altre missioni sono in programma anche per il vice ministro degli Esteri, Lapo Pistelli, che partecipera’ al vertice dell’Unione africana, e il sottosegretario Mario Giro che visitera’ il Mozambico. “Questa iniziativa”, ha inoltre ricordato il ministro, “contribuira’ a dare risalto alla presenza e al ruolo della comunita’ africana in Italia”. Un ambito che vedra’ il coinvolgimento del ministro per l’Integrazione, Cecile Kyenge, che ha partecipato alla conferenza di presentazione alla Farnesina. Con lei anche il collega dei Beni e delle Attivita’ Culturali, Massimo Bray, che ha salutato con soddisfazione la scelta di inserire la cultura come uno degli elementi portanti dell’intera strategia. Questo momento, ha commentato, “rappresenta il desiderio di un rinnovato slancio dei rapporti a tutto campo tra Italia e Africa”. (AGI)

 

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.