30/04/14 – Burkina Faso – Esumazione spoglie Sankara, Corte “incompetente”

di AFRICA
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

 

La Corte d’appello di Ouagadougou si è dichiarata “incompetente” in merito alla domanda di esumazione del corpo dell’ex presidente Thomas Sankara, assassinato nel 1987.

La procedura giudiziaria è stata richiesta dalla famiglia del defunto per poter procedere a test di dna e assicurarsi che la sepoltura al cimitero di Dagnoen nella capitale sia effettivamente quella di Sankara.

Il verdetto emesso dalla corte era inizialmente atteso per lo scorso 5 marzo ma è successivamente slittato al 2 aprile quindi ad oggi. E’ stato accolto da proteste di un centinaio di persone presenti in aula che hanno chiesto “la verità” per il popolo burkinabe. “Pensavamo che questa camera fosse competente per giudicare un caso civile. Non siamo contenti e faremmo appello” ha annunciato il legale della famiglia Sankara.

Per difensori dei diritti umani i diversi rinvii sono stati decisi dalla giustizia per allontanare “una decisione che potrebbe disturbare i vertici dello Stato”. A 27 anni dalla morte dell’ex presidente in Burkina Faso non è mai stata aperta un’inchiesta per omicidio nonostante la denuncia sporta dalla famiglia, sostenuta dal Consiglio dei diritti umani dell’Onu. – Misna

 

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.