Zimbabwe – Energia, uno degli ultimi ostacoli alla ripresa degli investimenti

di Redazione InfoAfrica
energia elettrica in africa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

“Sono in corso di pianificazione numerosi progetti che mirano a rivitalizzare l’industria del Paese, ma la distribuzione energetica continua ad essere uno degli ostacoli principali alla ripresa del settore manifatturiero e di conseguenza alla crescita economica”: lo ha detto Duncan Bonnet, direttore della Strategia per lo Sviluppo Economico al centro studi Africa House.

Al momento, secondo i dati resi noti da Bonnet, lo Zimbabwe ha un deficit energetico del 14% o di 250 megawatts, ma con la ripresa di progetti industriali e minerari il deficit potrebbe aumentare.

Per risolvere la questione sono pronti una serie di impianti idro-elettrici e a carbone, ma anche una serie di progetti energetici su piccola scala.

“Uno dei principali mira a collegare piccoli impianti idroelettrici così da aumentare anche l’irrigazione di terreni agricoli nel Paese”, ha detto Bonnet.

A questo va aggiunto la pianificazione di numerosi progetti di energie rinnovabili, soprattutto fotovoltaici, ad esempio per illuminare le strade delle città.

[Redazione InfoAfrica]

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X