Una borsa di studio in memoria del fotoreporter Daniele Tamagni

di Enrico Casale
daniele tamagni
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Una borsa di studio intestata a Daniele Tamagni. Il «Daniele Tamagni Grant» è stato lanciato nelle scorse settimane e permetterà a un giovane fotografo di frequentare un anno nel prestigioso «Market Photo Workshop» di Johannesburg (Sudafrica).

Daniele Tamagni è stato un fotografo geniale. Nato a Milano nel 1972 dopo la laurea in Storia dell’arte, ha iniziato a fotografare per passione fino a trasformare questo amore nella sua professione.  Dopo aver vinto prestigiosi premi, ha collaborato con numerose riviste, tra le quali Africa, di cui è stato uno dei fotografi di punta. Prematuramente scomparso, ora i suoi cari lo vogliono ricordare con una borsa di studio che sostenga chi vuole ripercorrere le sue tracce.

Nel bando della borsa di studio si legge che essa intende «elevare la creatività a una professione: […] il beneficiario della sovvenzione sarà in grado di diventare un agente positivo di cambiamento, facendo luce sulla evoluzione dell’identità africana». Per questo motivo si rivolge ai giovani fotografi che intendono «sviluppare progetti e una carriera che condividono gli obiettivi di Daniele: far luce su gruppi sociali e individui che contribuiscono al cambiamento sociale, culturale e politico attraverso la creatività, il rispetto e la libertà e la forte identità con il loro contesto quotidiano, spesso sfidando un ambiente avverso».  Ma anche «favorire la fiducia di una nuova generazione di fotografi di mentalità africana, incoraggiarli a esplorare l’identità al di là della coscienza politica e gli strati di stereotipi dei media antiquati. Promuovere lo stile africano come identità, inteso anche come strumento di comunicazione e auto-potenziamento».

La borsa di studio comprende: un programma avanzato di fotografia o un rogramma di fotogiornalismo e fotografia documentaria, lezioni annuali presso la «Market Photo Workshop School» di Johannesburg (fine gennaio – inizio dicembre 2020); due voli: uno dal luogo di residenza a Johannesburg; l’altro da Joburg a Perpignan, uno stipendio mensile di 565 euro per soggiorno, pasti e altre spese vive; un’assicurazione medica, cura di un nuovo corpus di lavori, sviluppato durante la borsa di studio e da presentare per l’ammissione all’edizione 2020 del Festival Visa pour l’Image a Perpignan.

La domanda va presentata entro il 10 ottobre 2019 e il vincitore sarà annunciato entro il 20 novembre 2019.

Info: www.danieletamagni.com

 

Condividi

Altre letture correlate:

X