Tutti pazzi per l’Etiopia

di Matteo Merletto
arte etiopia

Arte e gioielli dall’Etiopia. Una meraviglia. «Collezioniamo personalmente gli oggetti durante i nostri viaggi in Etiopia – dichiarano quelli di Viaggi Tribali, un tour operator che è divenuto anche collezionista –. Ogni pezzo è unico, è arte. Scegliamo solo gli oggetti con una storia che racconta di persone, di cultura e di tradizioni di questo meraviglioso Paese chiamato Etiopia». Presso il loro store è esposta l’intera collezione: in 15 anni di viaggi hanno raccolto un piccolo tesoro. Proseguono: «I nostri oggetti vengono tutti dall’Etiopia. Li selezioniamo noi stessi presso mercati e negozi di antiquariato durante i nostri viaggi in Etiopia. Sono tutti pezzi unici, fatti a mano.

Per ogni piccolo acquisto sono necessarie ore di contrattazioni, a volte giorni. Acquistare in Etiopia è impegnativo, ci vuole molto tempo e a volte anche fortuna. Lo sforzo però ripaga sempre». Soprattutto, «i nostri acquisti sono fatti con il massimo rispetto per il popolo etiope. Ci succede di lasciare nel Paese oggetti rari e soprattutto non commercializziamo oggetti provenienti da musei o chiese etiopiche. Né avorio o quant’altro di provenienza da animali a rischio estinzione. Il nostro primo intento è quello di portare un valido aiuto alle comunità locali del Paese e di mantenere inalterate le loro tradizioni».

Se questa presentazione vi ha incuriosito, potete andare a vedere i pezzi a Monselice (Pd) in via 28 Aprile 20, previo appuntamento. Altrimenti, un giro virtuale sul loro sito: www.artetiopia.it

(Giusy Baioni)

arte etiopia

Altre letture correlate:

X