Somalia | «Erdogan, vieni da noi a cercare petrolio»

di Pier Maria Mazzola
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La Somalia ha proposto alla Turchia di avviare operazioni di ricerca di petrolio al largo delle sue coste. Lo ha annunciato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, citato dall’emittente Ntv.

Fin dal 2011 Ankara è vicina a Mogadiscio, in particolare per quanto riguarda il supporto a seguito della carestia di quell’anno nel Paese del Corno d’Africa. Da allora, la Turchia ha avviato diversi progetti, come la costruzione di infrastrutture e l’addestramento di soldati.

«La Somalia ci ha fatto un’offerta, ci ha detto “c’è petrolio nei nostri mari e (visto che) farai operazioni di questo tipo con la Libia, puoi farle anche qui”», ha detto Erdogan. «Questo è molto importante per noi – ha aggiunto il capo di Stato –. Pertanto, avvieremo passi in questa direzione anche là».

A novembre, la Turchia ha firmato un accordo di delimitazione marittima con il Governo di accordo nazionale (Gna) libico, riconosciuto a livello internazionale, mossa che ha suscitato l’opposizione di Grecia e Cipro. Atene è in contrasto con Ankara per quanto riguarda lo sfruttamento delle risorse offshore al largo dell’isola di Cipro.

Foto: Erdogan inaugura l’ambasciata turca a Mogadiscio (2016), la più grande di Ankara in tutto il continente africano

Altre letture correlate:

X