Rd Congo – Ritardi e malfunzionamenti, voto difficile

di Enrico Casale
rd congo elezioni

Le elezioni presidenziali, che si sono tenute ieri nella Rd Congo, è stato caratterizzato da una serie di ritardi e malfunzionamenti. Al centro delle polemiche il cattivo funzionamento delle nuove macchine per il voto elettronico. Le difficoltà a esprimere il voto hanno creato lunghe code fuori dai seggi. Le operazioni di voto sono così proseguite per tutta la serata e per parte della notte. In tutta la nazione è iniziato lo spoglio. Il risultato finale dovrebbe essere annunciato tra una settimana.

Queste sono le prime elezioni «libere» dall’indipendenza nel 1960. Il presidente Joseph Kabila non si è più candidato dopo 17 anni trascorsi al potere. Le elezioni avrebbero dovuto aver luogo due anni fa, ma sono state ripetutamente rimandate a causa di problemi logistici. Il voto è stato poi travolto dalle polemiche per l’esclusione dei 1,26 milioni di elettori che vivono nelle province colpite dall’epidemia di ebola (ma anche dove l’opposizione è più forte). In queste province si voterà a marzo.

Altre letture correlate:

X