Mozambico | Topo antimine

di Valentina Milani
topo antimine
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un topo antimine in azione in Mozambico dove è attiva Apopo, organizzazione belga specializzata nella bonifica dei terreni minati che ha ingaggiato decine di ratti africani (Cricetomys gambianus) nella delicata ricerca degli ordigni disseminati sotto terra durante i sedici anni di guerra civile. Questi animali riescono a perlustrare circa 100 metri quadrati in mezz’ora, senza correre alcun pericolo: sono troppo leggeri per far detonare le mine.  «In Mozambico i ratti hanno contribuito a disinnescare più di 13mila ordigni», racconta Caterina Saccardo, vicentina di 40 anni che dal 2016 lavora a Morogoro, in Tanzania, dove ha sede Apopo.

Foto di Eugénie Baccot tratta dal servizio pubblicato sul numero di gennaio-febbraio 2020 della rivista Africa. Per abbonarsi: www.africarivista.it/abbonati

Altre letture correlate:

X