La formazione in Africa | conferenza il 23/09 con ‘Africa e Affari’

di Celine Camoin
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Migliorare l’accesso ma anche la qualità dell’istruzione e della formazione professionale in Africa: una questione più che essenziale, proprio nel momento in cui gli stessi Paesi industrializzati guardano con nutrita ansia alla ripresa delle rispettive macchine educative nazionali, dopo il lungo fermo imposto dall’emergenza covid.

La pandemia, che ha fatto risaltare le faglie di catene di valore troppo decentralizzate, deve ora fornire lo slancio necessario al continente africano per rispondere alla crescente domanda interna in formazione tecnica e partecipare appieno allo sviluppo del suo immenso capitale umano, intensificando la propria competitività, alla pari dell’omologo asiatico.

Questo sarà il tema dei lavori di una web-conference gratuita che il mensile economico Africa e Affari terrà il prossimo 23 settembre sulla piattaforma Zoom alle ore 10.30, e durante la quale verranno affrontati con alcuni dei protagonisti del settore (Istituzioni, Settore Privato, Università) i molti aspetti che ruotano intorno alle necessità legate al mondo della formazione, dell’istruzione, del lavoro e dei giovani in Africa.

L’expertise italiana in materia di formazione – e più in generale il settore privato del nostro Paese – è chiamata a svolgere un ruolo attivo nel colmare il divario di competenze esistente nel continente, raccogliendo al contempo benefici dallo sviluppo economico e sociale delle singole nazioni africane.

Per iscriversi: CLICCA QUI

L’incontro è gratuito. Seguirà il programma.

Condividi

Altre letture correlate:

X