Coppa d’Africa, il quasi miracolo delle Comore

di Enrico Casale
isole comore calcio
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La nazionale di calcio delle Comore è vicinissima a una storica qualificazione alla Coppa d’Africa.
La selezione comoriana si trova a un solo punto dal passaggio del turno nella massima competizione del calcio africano che si terrà in Camerun nel gennaio 2022, dopo essere stata rinviata di un anno per la pandemia. Un risultato clamoroso per questo piccolo arcipelago dell’Oceano Indiano tra il Mozambico e il Madagascar.

La rappresentativa ha battuto 2-1 il Kenya nella quarta giornata delle qualificazioni per la Coppa delle Nazioni Africane. Un risultato che ha permesso ai coelecantes di portarsi al comando del girone G con 8 punti, frutto di due vittorie e due pareggi. I comoriani hanno staccato addirittura l’Egitto di Mohamed Salah, secondo con cinque punti e ora hanno bisogno di un solo punto per ottenere il pass per la Coppa d’Africa. Con una vittoria contro l’Egitto o contro il Togo, si staccherebbe il biglietto il Camerun.

La vittoria contro il Kenya è stata accolta con grande entusiasmo sia dai tifosi che dai giocatori delle Comore. Per il Kenya, invece, le possibilità di qualificarsi alla Coppa d’Africa diventano ora molto esili. Restano solo le recriminazioni come quella dell’allenatore keniano che ha accusato gli avversari di aver destabilizzato la sua squadra mettendo in giro la voce secondo cui alcuni suoi giocatori erano positivi al Covid. Alla fine la partita si è giocata con mezz’ora di ritardo grazie all’intervento della Caf (Federcalcio Africana). Al di là di questa spiacevole polemica, i giocatori delle Comore possono godersi questa importantissima vittoria aspettando le ultime due gare decisive a marzo.

Condividi

Altre letture correlate:

X