Comore – Ua: «Deponete le armi e avviate un dialogo»

di Enrico Casale
comore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’Unione africana ha chiesto un’urgente ripresa dei colloqui di pace nelle Comore, Nell’arcipelago, la crisi politica ha dato vita a manifestazioni violente. Almeno due persone sono state uccise durante gli scontri tra le forze di sicurezza e i manifestanti dell’opposizione nell’isola di Anjouan. Il presidente della Commissione dell’Unione africana, Moussa Faki Mahamat, ha invitato i politici locali a mettere l’interesse del Paese al di sopra di ogni altro calcolo politico.

La crisi è iniziata con il referendum costituzionale di luglio che ha interrotto la rotazione della presidenza tra le tre isole principali delle Comore. L’opposizione ha boicottato il voto che permetterà al presidente Azali Assoumani di candidarsi nuovamente. Assoumani ha già governato le Comore nel 1999-2002 e di nuovo dal 2002 al 2006. Il 26 maggio 2016 ha assunto per la terza volta la carica, dopo aver vinto le elezioni presidenziali del febbraio e aprile dello stesso anno.

Altre letture correlate:

X