Benin: nasce agenzia per l’acqua potabile nelle zone rurali

di Redazione InfoAfrica
acqua in africa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il governo del Benin ha annunciato la creazione di un’agenzia nazionale per l’acqua potabile nelle zone rurali, per perseguire l’obiettivo di garantire l’accesso universale all’acqua potabile in Benin entro il 2021.

La nascita della nuova agenzia è stata resa nota con una dichiarazione diffusa ieri dal governo, nella quale si precisa che l’agenzia deve anche garantire la gestione sostenibile del patrimonio idraulico di sua competenza attraverso un partenariato pubblico-privato che richiederà il reclutamento di operatori privati di riferimento. I privati saranno responsabili della gestione mediante leasing del servizio pubblico di produzione, trasporto e distribuzione di acqua potabile.

Il governo del Benin ha la fortissima ambizione di garantire l’accesso all’acqua potabile per tutto il Paese entro il 2021, quasi dieci anni prima della scadenza stabilita dalle Nazioni Unite.

Per raggiungere l’obiettivo, nel 2019, attraverso diversi progetti, ha aumentato il tasso di distribuzione dell’acqua potabile al 93% in città e zone periurbane, dopo una copertura del 90% ottenuta a dicembre 2018 e del 79,1% nelle aree rurali e semi-urbane nel 2019 rispetto a un tasso del 70% per il 2018.

[Redazione InfoAfrica]

Altre letture correlate:

X