Belgio, il re: «Addolorato per le ferite del colonialismo»

di Diego Fiore
Re Filippo del Belgio
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Re Filippo del Belgio ha espresso, per la prima volta nella storia del Belgio, «il suo più profondo rammarico per le ferite» inferte durante il periodo coloniale belga ai congolesi.
In una lettera indirizzata al presidente della Rd Congo Félix Tshisekedi in occasione del 60esimo anniversario dell’indipendenza del Paese africano, il sovrano ha scritto: «Vorrei esprimere i miei più profondi rimpianti per queste ferite del passato, il dolore è rianimato oggi dalle discriminazioni ancora presenti nelle nostre società».

Altre letture correlate:

X