Vince il World Press Photo uno scatto dal Sudan

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

È l’Africa la protagonista della 63ª edizione del World Press Photo. Vince quest’anno il più importante concorso di fotogiornalismo al mondo il giapponese Yasuyoshi Chiba della France Presse con uno scatto (Straight Voice il titolo) risalente al 19 giugno 2019 che immortala un giovane sudanese attorniato da un folto gruppo di bambini e coetanei mentre recita una poesia durante una manifestazione di protesta. Così il sudafricano Lekgetho Makola, presidente della giuria del concorso, ha spiegato perché la scelta è ricaduta sullo scatto di Chiba: «A maggior ragione in una fase storica come questa dominata da violenza e conflitti sono importanti immagini che ispirino le persone».

Da quel 19 giugno la situazione del Sudan non è affatto migliorata: proprio poche ore fa abbiamo dato notizia della manifestazione contro l’attuale governo da parte di sostenitori dell’ex presidente sudanese Omar al-Bashir, destituito con un golpe militare l’11 aprile dello scorso anno. Nel Paese il malcontento è enorme: basti dire che l’inflazione annua è al 70%.

 

 

Condividi

Altre letture correlate:

X