Somalia: Puntland, smantellato un covo dell’Isis

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Le forze di sicurezza del Puntland, regione semiautonoma della Somalia, hanno ucciso almeno 24 militanti di cellule dello Stato Islamico. Gli scontri, secondo quanto riporta il sito Garowe online, sono avvenuti durante una una serie di operazioni condotte negli ultimi due giorni dai militari in alcune parti della provincia di Bari.

A seguito della soffiata di alcuni informatori, reparti delle forze di sicurezza hanno fatto irruzione in un covo nelle montagne al-Miskaat intorno al distretto di Balidhidin, dove l’Isis aveva stoccato munizioni e materiali per fabbricare Ied (ordigni improvvisati che vengono posti ai lati delle strade) e autobombe.

Un videoclip reso pubblico dai militari mostra specialisti del genio far brillare due veicoli intercettati carichi di materiali esplosivi che i membri dell’Isis stavano progettando di utilizzare in attacchi terroristici.

Le truppe hanno recuperato esplosivi artigianali e armi da fuoco. Alcuni combattenti dell’Isis sono fuggiti verso le colline semi-forestali mentre le forze di sicurezza hanno intensificato l’offensiva.

Le forze di sicurezza del Puntland continuano a svolgere frequenti operazioni contro il gruppo che si è formato sei anni fa da una scissione con al-Shabaab e che continua a organizzare sporadici raid nella regione di Bari.

Condividi

Altre letture correlate: