Somalia | Attentato contro il capo delle forze della difesa

di Valentina Milani
attentato al shabaab
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Nuovo attacco degli al Shabaab in Somalia: i militanti somali hanno questa volta preso di mira il capo delle forze della difesa, il generale Odowaa Yusuf Rageh, noto per la sua feroce lotta contro gli estremisti islamici.

Ieri, lunedì 13 luglio, un’autobomba si è infatti fatta esplodere in un attacco suicida che aveva come obiettivo il veicolo sul quale viaggiava Rageh e che aveva appena lasciato il Ministero della Difesa di Mogadiscio. L’attentato è fallito nel suo intento principale: il generale non è morto ma pare che abbiano perso la vita cinque persone.

Gli Shabaab assaltano regolarmente l’esercito, questo è però il primo attacco, in diversi anni, rivolto direttamente a un ufficiale di un rango così alto. Il generale Rageh è entrato nel centro del mirino non solo a causa della sua posizione: a giocare a suo sfavore vi è la sua reputazione.  A soli 33 anni, è infatti il più giovane leader delle forze di difesa nella storia somala. Nominato lo scorso agosto, ha da subito catturato l’attenzione dell’opinione pubblica in quanto pare essere un duro combattente di terroristi.

 

Altre letture correlate:

X