Sette contractor russi uccisi in Mozambico

di Raffaele Masto

Almeno sette contractor russi sono stati uccisi in Mozambico dagli islamisti di una formazione conosciuta con il nome di al-Shabaab, durante una imboscata in cui sono rimasti uccisi anche un numero imprecisato di soldati governativi nel distretto di Macomia, nella provincia di Cabo Delgado.

Secondo il Moscow Times, il 10 ottobre due combattenti russi che lavoravano per la compagnia militare privata Wagner sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco dopo essere caduti in un’imboscata.

Il 27 ottobre – ma la notizia è stata resa pubblica solo ora – altri cinque russi sono morti in un’altra imboscata: quattro sarebbero stati colpiti da armi da fuoco e successivamente decapitati mentre un quinto sarebbe morto in ospedale per le ferite riportate.

Recentemente, al Summit di Sochi tra diversi Paesi africani e la Russia, sono stati rafforzati accordi militari tra il Mozambico e la Russia.

Altre letture correlate:

X