Nigeria: fuga da Boko Haram nello stato di Borno

di Raffaele Masto
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In Nigeria diverse centinaia di persone stanno fuggendo dai loro villaggi nello stato settentrionale di Borno e si stanno dirigendo verso la capitale dello stato, Maiduguri. La fuga è determinata dall’attacco perpetrato e rivendicato dai combattenti del gruppo jihadista Boko Haram venerdì contro due basi militari della cittadina di Baga. Al primo attacco alla base della Forza multinazionale congiunta a Baga, ne è seguito un altro ad un altra postazione situata a 5 chilometri dalla località. In questo secondo attacco è morto un ufficiale della Marina. Fonti militari hanno riferito che le truppe nigeriane sono state “sopraffatte e costrette a ritirarsi”, aggiungendo che “i terroristi hanno sottratto alla base i cannoni da guerra, le munizioni e diversi lanciarazzi”. In seguito all’attacco, le truppe della postazione si sono ritirati nella base navale Fish Dam sulle rive del lago Chad: i militari hanno dichiarato di non aver dato inizio all’inseguimento dei responsabili, per evitare di imbattersi in un’imboscata, una strategia che Boko Haram usa spesso contro l’esercito. Dopo i fatti sono state mobilitate anche le truppe della Nigerian Air Force, che hanno aperto le ricerche sugli attentatori.

Altre letture correlate:

X