Malawi – Sei albini candidati alle prossime elezioni per il parlamento

di Marco Simoncelli

L’Associazione delle persone albine del Malawi (APAM) la scorsa settimana ha annunciato che candiderà sei persone al parlamento del paese nelle prossime elezioni generali che si terranno nel 2019. L’obiettivo è quello difendere gli interessi e i diritti della comunità albina del Malawi, molto spesso vittima di violenze e stigma sociale.

Secondo Overstone Kondowe, direttore dell’APAM, l’ottenimento di almeno un seggio in parlamento o in un uno dei consigli municipali del paese dovrebbe permettere agli albini di poter partecipare attivamente allo sviluppo del paese, e dovrebbe anche poter cambiare la percezione dell’opinione pubblica.

Come ricorda africanews, In alcune regioni del continente africano le persone affette da albinismo vengono spesso uccise per alcune parti del loro corpo che vengono utilizzate in riti magici che dovrebbero portare ricchezza e fortuna.

Proprio a causa di queste credenze ancestrali, il Malawi è uno dei paesi più pericolosi al mondo per le persone albine. Secondo l’APAM nel 2014 sono stati registrati 22 morti e 148 casi di violenze. Nel paese sono state aperte solo 44 inchieste giudiziarie di cui più del 90% si cono concluse senza colpevoli.

Nel 2016 il governo di Lilongwe ha inasprito le pene contro chi attacca gli albini, ma nel 2017 Amnesty International ha pubblicato un rapporto in cui si provava che le uccisioni continuano.

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.