L’Irlanda entra nella Banca africana di sviluppo

di Redazione InfoAfrica
afdb
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La Repubblica d’Irlanda è diventata l’81mo azionista della Banca africana di sviluppo (AfDB). La richiesta di adesione fatta da Dublino era stata accettata dal consiglio dei governatori riuniti lo scorso anno a Malabo, in Guinea Equatoriale, adesso è stata ratificata dal presidente della stessa istituzione, Akinwumi Adesina.

«L’adesione dell’Irlanda alla Banca africana di sviluppo è un segno di grande fiducia nella Banca. Sono lieto di darle il benvenuto. L’adesione e il sostegno dell’Irlanda aumenteranno ulteriormente la missione della nostra istituzione che è quella di accelerare l’economia e lo sviluppo dell’Africa», ha dichiarato Adesina.

Commentando l’adesione, il ministro delle Finanze irlandese Paschal Donohoe ha dichiarato: «La Banca africana di sviluppo e il Fondo africano per lo sviluppo svolgono un ruolo importante nel promuovere la crescita sociale ed economica sostenibile e inclusiva e la prosperità, aiutando il continente africano per realizzare il suo potenziale come continente di promesse e opportunità. Vedo la nostra appartenenza alla Banca e al Fondo come un investimento in questo potenziale. La collaborazione dell’Irlanda con queste importanti istituzioni multilaterali regionali farà avanzare le nostre priorità di sviluppo condiviso e aprirà future opportunità per le imprese irlandesi nella regione».

[Redazione InfoAfrica]

Altre letture correlate:

X