L’Etiopia riapre i siti turistici

di Enrico Casale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’Etiopia riapre il turismo. La maggior parte delle strutture turistiche, tra cui hotel, tour operator e destinazioni turistiche avevano interrotto le operazioni nei mesi scorsi a causa della pandemia. Nelle ultime settimane, il governo di Addis Abeba ha iniziato rivedere i criteri di accesso alle sue varie destinazioni.

Nello scorso weekend le chiese rupestri di Lalibela, patrimonio mondiale Unesco, hanno riaperto le porte ai visitatori. Oltre a Lalibela, situata nella parte settentrionale del Paese, l’Etiopia ha aperto diverse destinazioni in tutta la nazione, inclusi parchi, musei e altre importanti attrazioni turistiche.

L’Etiopia ha compiuto questo passo sulla base del Protocollo nazionale per la sicurezza dei viaggiatori sviluppato dal Paese per aiutare a contenere la diffusione del coronavirus e proteggere la sicurezza dei turisti.

Nell’ambito dei preparativi per la riapertura del settore, Tourism Ethiopia sta fornendo una formazione alle parti interessate del settore per tutelare al meglio i visitatori.

Condividi

Altre letture correlate: