Le reazioni degli abitanti di Algeri alle dimissioni di Bouteflika

di Matteo Merletto
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

I residenti di Algeri hanno reagito alle dimissioni del presidente Abdelaziz Bouteflika con molte speranze che la partenza del sovrano sarà l’inizio di un più ampio cambiamento nel Paese.

«Ci sono molti giovani con così tanto potenziale e sfortunatamente si trovano nell’ombra della società, mentre hanno un sacco di talento e molto da dare al Paese. Spero che in futuro questo cambierà e che potremo godere di più libertà, di esprimerci e di cambiare le cose», ha detto un giovane algerino.

L’annuncio delle dimissioni, che è stato dato con effetto immediato martedì, era previsto da alcuni osservatori, in quanto il presidente era scomparso dall’opinione pubblica dopo subito un ictus subito nel 2013.

«Ce l’aspettavamo, perché i giovani hanno espresso la loro opinione e questo ha portato dei risultati: è un primo passo, perché c’è ancora molto da fare. C’è un intero clan dietro Bouteflika. Tutti sanno che il presidente era assente dal 2013 e da allora non gestiva più nulla, che c’era un clan dietro di lui che gestiva tutto il Paese dal 2013», ha detto un altro algerino.

Altre letture correlate:

X