La moda del riciclo creativo

di AFRICA
Gambela Market
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Upcycling è un termine spesso usato come sinonimo di riciclo. In realtà indica un’operazione diversa. Upcycling vuol dire recuperare e reinterpretare un oggetto o un capo di vestiario accrescendone il “valore” grazie all’intervento creativo. Sta diventando un concetto chiave per le produzioni contemporanee di moda ecosostenibile di ispirazione africana. Esemplare il caso di Gambela Market, etichetta franco-congolese che ha debuttato a marzo ed è specializzata in streetwear. Gambela Market combina il recupero degli abiti dismessi in procinto di diventare spazzatura e quello degli scarti della lavorazione del wax, la stoffa in cotone stampato a cera – con riserva che, pur non essendo africana, è diventata un vessillo di africanità.

Upcycling è un termine spesso usato come sinonimo di riciclo. In realtà indica un’operazione diversa. Upcycling vuol dire recuperare e reinterpretare un oggetto o un capo di vestiario accrescendone il “valore” grazie all’intervento creativo. Sta diventando un concetto chiave per le produzioni contemporanee di moda ecosostenibile di ispirazione africana. Esemplare il caso di Gambela Market, etichetta franco-congolese che ha debuttato a marzo ed è specializzata in streetwear. Gambela Market combina il recupero degli abiti dismessi in procinto di diventare spazzatura e quello degli scarti della lavorazione del wax, la stoffa in cotone stampato a cera – con riserva che, pur non essendo africana, è diventata un vessillo di africanità.

In Francia vengono immesse ogni anno sul mercato 700.000 tonnellate di tessuti, scarpe o biancheria per la casa. Il 60% di tutta questa roba sarà dismesso nello stesso anno di produzione e solo un terzo recuperato. Di fronte a tanto surplus di materia prima, l’imprenditrice ha avviato una collaborazione con tre couturier parigini specializzati in wax e recupera ogni mese tra i 50 e i 100 litri di sacchi di scarti. Con questi materiali reinventa felpe e magliette di cotone uscite dal circuito di vendita. Sono tutti pezzi unici. I prezzi variano tra i 55-60 euro delle felpe e i 35-40 delle magliette.

Condividi

Altre letture correlate: