La magia di Capo Verde… oggi è più vicina

di Marco Trovato

Un frammento d’Africa in mezzo all’Oceano Atlantico. Dieci isole sorprendenti, diverse l’una dall’altra, abitate da una popolazione fiera, colorata, accogliente. L’arcipelago di Capo Verde è un piccolo e affascinante mondo sospeso tra mare e cielo… Oggi più vicino all’Italia, grazie ai collegamenti della Cabo Verde Airlines, la compagnia di bandiera del Paese, che da questo mese voli diretti da Roma e Milano, a partire dal prezzo-lancio di 220 € a/r. Un’occasione unica per programmare il proprio viaggio…

Capo Verde si trova nell’Oceano Atlantico, circa 500 km al largo delle coste del Senegal ed è formato da 10 isole maggiori, ognuna delle quali possiede un carattere ben specifico.

Già da alcuni anni, le isole di Sal e Boa Vista si sono imposte all’attenzione del pubblico internazionale quali ambite mete di vacanza, specialmente durante il nostro periodo invernale. Le loro spiagge, accarezzate dalla dolce brezza degli alisei, sono una delle mete preferite per gli amanti degli sport acquatici: surf, kite surf, immersioni, ecc. Il livello delle infrastrutture su queste due isole è buono, per cui è possibile scegliere dalle semplici pensioni, fino ad alberghi di 4 e 5 stelle, che praticano il servizio “tutto compreso”. Queste due isole, assieme alla minuscola Maio, sono caratterizzate da una scarsa elevazione e da lunghe spiagge bianche che ne fanno un vero paradiso, per cui non hanno nulla da invidiare ai più famosi Caraibi.

Da non perdere su Sal: la lunghissima Spiaggia di Santa Maria e le saline di Pedra de Lume, che si trovano all’interno di un cono di vulcano spento. Boa Vista è famosa invece per il Deserto di Viana: un piccolo Sahara in mezzo all’oceano. Il tour delle spiagge che circondano l’isola è d’obbligo. Qui e sull’isola di Maio approdano ogni estate, per riprodursi, le tartarughe marine Caretta caretta. Poche settimane dopo la deposizione delle uova, i gusci si schiudono e migliaia di tartarughine si dirigono simultaneamente verso il mare: uno straordinario spettacolo a cui è possibile assistere con l’accompagnamento di ricercatori e volontari.

capoverde

Ma la vera scoperta di Cabo Verde è costituita dalle rimanenti isole, sconosciute al turismo di massa: Santiago, Santo Antao, Sao Vicente, Sao Nicolao. Esse ospitano alte montagne, che nascondono vallate lussureggianti.

Da vedere su Santiago, che ospita la capitale Praia, c’è sicuramente Cidade Velha, la prima città fondata dai Portoghesi sulla via verso il Brasile. Di Praia si può apprezzare l’intensa agenda culturale fatta di spettacoli musicali, mostre e feste che vengono organizzate durante tutto l’anno. Per chi ama la natura invece c’è il Parco Naturale della Serra Malagueta ed ovviamente le incantevoli spiagge dell’isola.

Santo Antao offre infinite opportunità di escursioni a piedi sui ripidi sentieri che regalano panorami mozzafiato. Sao Vicente è la capitale culturale del Paese, culla della morna, musica struggente e ipnotica resa famoso dalla più celebre cantante di Cabo Verde: Cesaria Evora. Il capoluogo dell’Isola, Mindelo, è una città coloniale dove si possono visitare il Centro Nazionale d’artigianato e gli atelier dei maggiori artisti di Cabo Verde.

A Sao Nicolao è d’obbligo visitare Ribeira Brava e gustare uno dei piatti per cui l’isola è famosa, tra cui spicca l’aragosta. Sull’isola di Fogo possiamo trovare il solo vulcano attivo dell’arcipelago, con i suoi deserti di nera polvere lavica da cui spuntano rigogliose centinaia di piante di vite, recentemente impiantate per produrre uno dei pochi vini “tropicali”. A Fogo suggeriamo di soggiornare a Casa do Sol, una struttura di accoglienza con bungalow, ristorante e piscina, creata da un missionario cappuccino, Padre Ottavio Fasano, gestite dalle associazioni italo-capoverdiane Amses e Asde.

Le più piccole isole di Brava e Santa Luzia (quest’ultima è disabitata) offrono suggestioni di atmosfere d’altri tempi.
Cabo Verde Airlines collega l’isola di Sal con le città di Milano, Roma, Lisbona e Parigi in Europa; Fortaleza, Recife e Salvador de Bahia in Brasile, Dakar sul continente africano e Boston negli USA. Il volo da Milano opera 4 volte la settimana (LU-GI-VE-DO) mentre su Roma ci sono 3 rotazioni settimanali (MA-ME-SA). I collegamenti interni tra le isole sono garantiti dagli efficienti traghetti e dai voli nazionali di Binter Cabo Verde. Non resta che cercare sul calendario il giorno giusto per partire: a Capo Verde ogni stagione è quella giusta.

Altre letture correlate:

X