Angola: rivoluzione interna o cambio della guardia nell’entourage?

di Raffaele Masto
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In Angola è stato rinchiuso in carcere uno dei figli dell’ex presidente Jose Eduardo dos Santos, accusato di distrazione di fondi. Incriminato a marzo ma rimasto sotto sorveglianza giudiziaria, Jose Filomeno dos Santos, ex capo del Fondo sovrano dell’Angola, è il primo membro della famiglia dell’ex leader del Paese a essere incarcerato.

“A causa della complessità e della gravità dei fatti e al fine di garantire l’efficacia dell’inchiesta il pubblico ministero ha deciso di applicare agli imputati una misura di detenzione preventiva”, ha detto il procuratore generale, Alvaro Da Silva Joao. “Gli elementi di prova raccolti nel dossier rappresentano prove sufficienti che gli imputati si sono adoperati in attività di corruzione”, ha aggiunto il magistrato.

L’arresto del figlio di Dos Santos è una nuova tappa nel processo di pulizia nei confronti dell’ex regime da parte del nuovo capo dello stato, Joao Lourenco che, appena giunto al potere, aveva sollevato dal Consiglio di Amministrazione della Sonangol la figlia di Dos Santos, Isabel che è considerata la donna più ricca d’Africa.

Joao Lourenco quando è giunto al potere sembrava essere un uomo di fiducia della famiglia Dos Santos. Ora quanto sta accadendo farebbe pensare che non sia così. O è in atto una sorta di rivoluzione interna oppure dopo trent’anni di regime durante i quali la famiglia Dos Santos si è arricchita a dismisura, alcuni personaggi dell’entourage pensano che sia venuto il loro turno. Cosa sta accadendo realmente si saprà solo tra qualche tempo.

(Raffaele Masto – Buongiorno Africa)

Altre letture correlate:

X