27/05/14 – Egitto – La corsa di Sisi verso la presidenza, la strada è già segnata

di AFRICA
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

 

Si concludono oggi le operazioni di voto delle elezioni presidenziali egiziane. Per la seconda volta dalla fine della presidenza di Hosni Mubarak, gli egiziani sono chiamati a scegliere un capo dello Stato. Questa volta la scelta è ridotta a due candidati, l’ex capo di stato maggiore dell’esercito Abdel Fattah al-Sisi, e l’esponente di sinistra Hamdin Sabahi, arrivato terzo alle elezioni del 2012.

Facile prevedere, secondo quasi tutti gli analisti, chi si aggiudicherà il voto. Al-Sisi non dovrebbe temere la concorrenza di Sabahi. Lo stesso Sisi aveva guidato l’esercito contro l’ex presidente ed esponehte dei Fratelli musulmani Mohamed Morsi.

A votare sono chiamati circa 53 milioni di egiziani tra stringenti misure di sicurezza che vedono accanto alla polizia 182.000 soldati. Ancora difficile dire in quanti risponderanno all’appello di parte dell’opposizione che ha chiesto di boicottare il voto.

Sisi arriva all’appuntamernto elettorale forte di una consenso popolare, soprattutto di quella parte di popolazione che chiede stabilità; diversa invece l’immagine di Sisi all’estero, dove si sottolineano le restrizioni imposte all’opposizione e ai Fratelli musulmani, oltre che gli arresti e gli omicidi avvenuti negli ultimi dodici mesi. – Atlasweb

 

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X