Nigeria – Strage in un villaggio. Gli abitanti: «Il governo intervenga»

di Enrico Casale
Centrafrica: torna la guerra (ma era mai finita?)

Una banda di ex allevatori di bestiame ha ucciso almeno 51 adulti e bambini in un villaggio nel nord della Nigeria. Tra le file di cadaveri in Gwaska, nella zona di Birnin Gwari nello stato di Kaduna, c’erano anche numerosi bambini sotto i 10 anni (alcuni corpi erano mutilati) e membri della milizie di autodifesa.

I sopravvissuti hanno raccontato che gli assalitori hanno circondato Gwaska sabato pomeriggio. Hanno dato fuoco alle case e sparato colpi, facendo precipitare la gente in preda al panico, molti diretti verso gli uomini armati.

I residenti hanno chiesto che il governo del presidente Muhammadu Buhari invii urgentemente un numero maggiore di agenti di polizia e di militari per proteggere i villaggi vulnerabili sul confine di stato con Zamfara.

Il mese scorso 14 minatori sono stati uccisi in un attacco da parte di uomini armati nell’area di Birnin Gwari. Secondo i residenti di Gwaska,  gli attacchi vengono portati da ladri di bestiame che si erano trasformati in banditi.

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X