Niger | Estremisti islamici uccidono 14 membri delle forze di sicurezza

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Quattordici membri delle forze di sicurezza uccisi e uno disperso è questo il bilancio dell’attacco effettuato da presunti “terroristi” nella regione occidentale di Tillaberi, in Niger. Lo ha reso noto il ministero dell’Interno, spiegando che “un convoglio di militari della gendarmeria e della guardia nazionale che scortava funzionari incaricati di compilare le liste elettorali nella comunità di Sanam è stato vittima di un’imboscata tesa da terroristi armati fino ai denti”.

Si tratta del primo grande attacco da quando 71 soldati sono stati uccisi in una massiccia imboscata all’inizio di dicembre, hanno detto le autorità.

L’attacco ha avuto luogo mercoledì sera vicino a Sanam, che si trova a circa 200 chilometri dalla capitale di Niamey. I funzionari della commissione elettorale nazionale si trovavano nella zona per condurre un censimento prima del voto dell’anno prossimo. Le vittime sono sette agenti di polizia militare e sette membri della guardia nazionale.

 

Altre letture correlate:

X